Sindacato un'altra cosa - Opposizione Cgil
 
 

IN EVIDENZA

ISCRIVITI ALLA MAILING LIST




Sei il visitatore numero:
 

PRIMO PIANO

  • Con questo direttivo e con una discussione durata poco meno di due ore questo gruppo dirigente ha deciso di chiudere formalmente ogni contrasto al Jobs Act. Non c'è nessuna continuità con lo sciopero generale del 12 dicembre.  L'iniziativa di contrasto nei luoghi di lavoro, irrealistica, sbagliata e velleitaria serve solo a coprire la fine di una battaglia mai iniziata davvero contro le politiche del governo. E' stata sufficiente la convocazione a palazzo Chigi a far cantare vittoria a questo gruppo dirigente, dimenticando colpevolmente che gli effetti di quei provvedimenti peseranno drammaticamente sulla condizione di chi lavora. Per queste ragioni dichiariamo il nostro voto contrario e denunciamo la gravità di questa smobilitazione generale e di questo direttivo prefestivo, rappresentazione plastica della dimensione della crisi della Cgil.

    Sergio Bellavita 

 

 

NOTIZIE, COMUNICATI, INTERVENTI

 

DAI LUOGHI DI LAVORO

APPUNTAMENTI

 

TWEET

  • La #precettazione dei ferrovieri è un gravissimo atto antidemocratico che la @cgilnazionale ha sempre accettato quando toccava altri
  • Finora niente reazioni ufficiali in @cgilnazionale a voto di Epifani e ex dirigenti a favore #JobsAct. Tacendo lo scandalo se ne è complici.

  • Redazione:

    Sergio Bellavita, Carlo Carelli, Eliana Como, Giuliano Garavini, Paolo Grassi, Franco Losi, Armando Zenorini.

    Coordinatore: Giorgio Cremaschi